Lascia un commento

Mettete dei muffin nei vostri cannoni

A cigarette is the perfect type of a perfect pleasure.
It is exquisite, and it leaves one unsatisfied.
What more can one want?
– Oscar Wilde

Quando ho sfornato i miei primi muffin mi sono ricordata di questa frase. Eh sì, perché erano così piccoli, rotondi, profumati, esteticamente perfetti che prevedevo, ormai preda della golosità e dell’autocompiacimento, di mangiarmeli quasi tutti in rapida successione. E invece no. Ne ho ingurgitati due e mi sono resa conto che non avrei nemmeno cenato. Senza dubbio sono squisiti come le sigarette di Oscar Wilde, ma non lasciano affatto insoddisfatti; piuttosto ti precipitano in un karma di appagamento sensoriale, emotivo e psicologico tale che gli affanni della vita quotidiana ammutoliscono all’istante, impallidiscono – loro che sono sempre rossi di rabbia – e se ne vanno imbarazzati, inciampando nei gusci d’uovo caduti dal tavolo. Che poi siano un po’ pesantini è un fatto che non riguarda me ma esclusivamente il mio stomaco, peggio per lui se non ha voglia di lavorare. I muffin sono piccole bombe da non sottovalutare. Se i lanzichenecchi avessero pasteggiato a muffin anziché a maiale, patate e cavoli, avrebbero perso gran parte della loro aggressività, soverchiati da tanta burrosa dolcezza. Verosimilmente si sarebbero addormentati sulle rive del Po. Giovanni dalle Bande Nere e Georg von Frundsberg si sarebbero seduti attorno allo stesso fuoco a parlare di donne con la salace e cafona giovialità di quei tempi, mentre Clemente VII, ignaro di tutto, avrebbe continuato indisturbatamente a farsi il bagno nella sua stufetta affrescata a grottesche tra le mura inviolate di Castel Sant’Angelo. Niente sacco di Roma, niente di niente, se non una sazietà epica e svariati chili di troppo.
Non ci credete? Mettetevi in cucina, seguite la ricetta e poi vediamo.
Ingredienti per 12 muffin alla cannella:
5 cucchiai di burro
1 tazza di zucchero
2 uova
3 tazze di farina
1 tazza di latte
3 cucchiai rasi di lievito
1 cucchiaino di sale
½ di noce moscata
1 cucchiaio raso di cannella
1 cucchiaino di zenzero in polvere
[piccola precisazione: misurare il burro in cucchiai non è il massimo, ma credo che la ragione stia nel fatto che la ricetta è americana e da quelle parti esiste anche il burro in vaschetta]
Orbene, mescolate il burro con lo zucchero e quando i due sono ben amalgamati unite le uova. Aggiungete progressivamente il latte e la farina, poi il lievito, il sale e le spezie. L’impasto risulta leggermente grumoso, ma è normale che sia così, dunque non preoccupatevene. Riempite i pirottini (quelli in silicone sono magnificamente funzionali) e infornate a 180°. Nel giro di 20 minuti saranno pronti. Ma non finisce qui. il coronamento perfetto della ricetta consiste in una piccola guarnitura di zucchero di canna misto a cannella che si può fare in due modi:
a) spennellate i muffin già sfornati con un poco di burro fuso e cospargeteli di zucchero e cannella precedentemente mescolati;
b) se volete evitare questa dose di burro extra, potete tranquillamente mettere zucchero e cannella sui muffin prima di infornarli, fate voi.

muffin alla cannella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: