1 Commento

Crema di avocado. Freschezza sfiziosa in piena estate

Ingredienti per due persone:

1 avocado;

succo di un lime (va bene anche un limone);

1 scatoletta di tonno (al naturale o all’olio, ben sgocciolato);

1 – 2 cucchiaini di maionese (se vi sembra troppo grasso optate per un mazzetto di coriandolo tritato);

sale, pepe bianco

Tagliate l’avocado a metà nel senso della lunghezza. Eliminate il nocciolo e togliete la polpa con un cucchiaio, schiacciandola subito assieme al succo del lime in un piatto fondo. Tente le bucce da parte. Aggiungete poi il tonno, la maionese e il pepe alla polpa e mescolate bene. Aggiustate di sale. Infine riempite le bucce con la crema. Lasciate raffreddare 30 minuti nel frigo. Volendo si possono guarnire con qualche foglia di menta fresca o dadini di pomodori ciliegini.

La ricetta è facilissima e abbastanza veloce da eseguire. Perciò va bene anche preparata poco prima che arrivino i soliti (auto)invitati dell’ultima ora.

Per questo frutto vale assolutamente la pena spendere due parole di più. Il problema grosso è trovarli buoni e maturi al punto giusto. Vengono tutti da molto lontano, passano settimane sulle navi e dunque si rischia di trovarli ancora immaturi e duri. Per capirlo, provate gentilmente a schiacciare il frutto. Se è leggermente morbido, avete azzeccato. Se è duro, lasciatelo lì, se è troppo molle anche. La polpa dell’avocado, una volta tagliato, tende a scurirsi per l’ossidazione: ecco perché praticamente tutte le ricette contengono succo di lime o di limone (incluso ovviamente il guacamole, di cui parlerò in un prossimo post) che andrà tassativamente aggiunto appena il frutto viene spolpato o anche solo quando lo tagliate a metà. Altro fattore da sapere: non regge alla cottura, anzi, diventa come minimo amarissimo, nel peggiore dei casi persino nocivo. L’unica ricetta “a caldo” che ho trovato prevede di tagliare l’avocado a fette o a metà, cospargerlo di succo di lime e metterlo sulla griglia per 2 minuti, non di più. Siccome siamo il paese della fiorentina, delle costine e salsicce, delle zucchine e melanzane, perché grigliare un avocado? Mangiamolo crudo e non solo per il piacere che dona al nostro palato.

Altro fattore curioso a proposito dell’avocado è la sua perfezione nutrizionale. Contiene proteine, grassi monoinsaturi e acidi grassi essenziali ma pochissimi zuccheri. Aiuta ad abbassare il colesterolo (sempre che qualcuno dei nostri lettori possa preoccuparsi del suo livello di colesterolo) ed è un antiossidante.

Il nocciolo si può infilzare con tre stuzzicadenti e mettere in un bicchiere d’acqua; crescerà un avocado. Si può volere di più da un frutto?

Advertisements

Informazioni su georg maag

scrittore per l'infanzia, traduttore, lettore di tedesco per lettere&filosofia all'Università di Torino; hobby: cucina, fotografia, golf

Un commento su “Crema di avocado. Freschezza sfiziosa in piena estate

  1. Anni fa ho vissuto per qualche tempo in Messico e lì l’avocado lo si trova un po’ ovunque. Un consiglio pratico rubato ad un’amica è proprio quello su come far maturare a dovere un avocado.
    Il segreto sta nell’avvolgerlo per qualche giorno nella carta di giornale, ne uscirà un avocado morbido al punto giusto, perfetto per ogni crema!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: